sabato 20 luglio 2013

Grillo cita Roosevelt nel giorno della "fondazione" della associazione culturale Eleonor Roosevelt.

Chi sperava in un movimento piegato a logiche di partito e di leccaculismo è ripagato con ... perdite!

Io non posso sapere se sia una coincidenza o meno ma ho usato ogni mezzo possibile, nonostante il fatto che io non sia tenero con nessuno, per far giungere a Beppe Grillo il mio precedente pezzo intitolato "Corso di sopravvivenza in economia" che iniziava con la foto di Franklin Delano Roosevelt e Keynes.

Oggi Grillo ha citato Roosevelt ed ha messo la medesima foto.
Di certo posso dire che, se non fosse una coincidenza, sarebbe la prova ulteriore che questo movimento dai tanti difetti riserva però delle sorprese, delle potenzialità ed una attenzione alla gente comune, da parte della politica, direi rarissima.
Dimostrerebbe altresì che la Signora Grillo (prima moglie del leader a 5 stelle) è persona che nello scontro usa la testa e dimostra spirito libertario (ancor più raro in questo mondo) e mette fuori la parte migliore dell'animo umano.
Forse la svolta spirituale è davvero alle porte.
Leggete bene cosa disse Roosevelt http://www.beppegrillo.it/magazine/archivio/lasettimana2013-07-21.pdf che Beppe Grillo ha voluto sottolineare.
Occhio perchè qua c'è molto più di ciò che si potrebbe pensare:
Roosevelt è il NEW DEAL.
Roosevelt è Keynes e direi anche il nobel dell'economia socialdemocratico J.Stiglitz.
E' l'ora di insegnare ai benpensanti del PD cosa è il M5S quando fa della cultura, anche economica, una potente risorsa. 
Citare un pezzo così forte e significativo di Roosevelt è aggredire i temi lasciando di stucco e preoccupatissimi gli avversari.
Questa è l'arma che dobbiamo sfoderare da qua alla tornata elettorale.
Li spazzeremo via aggredendo i temi.
Il paese ne ha bisogno estremo.

Beppe ci fidiamo di te.
PS:
...e intanto per il trionfo delle sincronicità (cit. Jung) oggi a Gioia Tauro c'è il primo incontro della Associazione culturale Eleonor Roosevelt.

(Marco).

Nessun commento:

Posta un commento