sabato 27 aprile 2013

Serve il partito di Rodotà. Piddini senza memoria, che incredibilmente incolpano Grillo di fronte al CONSOCIATIVISMO più sporco della storia? Il mio blog chiude..

Questo blog chiude a tempo indeterminato, forse per sempre.

Non è una resa. Se si constata che il paese se lo merita è inutile combattere. Il "the end" in stile Hitchcock non è casuale. C'è di mezzo un crimine.
Se al popolo, in perfetto stile berlusconiano, basta ripetere a menadito (radio, TV, Giornali, Rete ecc) cose nauseanti come "l'inciucio è colpa di Grillo" e la gente ci crede più o meno al volo, (magari enfatizzando qualche successivo, ennesimo, errore di comunicazione dei 5 stelle) allora è bene dire ciò che non ho mai usato non amando i clichè e le idiozie da militante testa vuota: "ANDATEVENE TUTTI A FARE IN CULO"
I benpensanti del PD, trionfanti, ci andranno a nozze dicendo "questi trogloditi, fascisti, maleducati".
Bene. La loro vittoria sarà la vittoria di persone poco per bene. Arriviste, ben posizionate socialmente e NAZISTE/COLLABORAZIONISTE nell'anima.
Credete loro per favore. Fatelo. Non mi interessa più nulla. Siate ciechi all'inciucio ventennale piduista.
Questo paese e i suoi abitanti non meritano me e tanti come me. Non meritano di sapere dove finirò, in che parte del mondo, se sarò vivo o morto, e i pochi che lo sapranno avranno la consegna del silenzio.
Chi non lo saprà significa non era un amico, evidentemente doveva fare qualcosa che non ha fatto.
Tenetevi la vostra Italia egoista, individualista, cieca, sporca, schifosa, STUPIDA.
PDue = PD+PD(L)
Intanto vi dico la sostanza con un siparietto immaginario:

Letta: "Civati tu devi stare buono, tu sei come noi e sai bene che se ti distingui sei fuori e non dal partito ma dalla nostra massoneria parlamentare".

Civati: Io ho detto al popolo che pd e pdl non vanno bene, è un tradimento.

Franceschini: Per fare bella figura potevo dirlo anche io, potevamo dirlo tutti ma non lo facciamo perchè prima veniamo NOI. Tu sei come noi è inutile che fingi. 

Civati: Io ho solo parlato al popolo!

Finocchiaro: Se parli al popolo ti rispediremo tra il popolo, ti cacceremo dal nostro mondo. Ti ritroverai con gli umani. Ci hai tradito. Hai tradito il patto che ci permette di esistere e tramandare di padre, in figlio, in nipote.. i posti migliori nelle amministrazioni, nei governi, il possedere le vite degli altri. 

Civati: Ma io,ma io, l'ho fatto per distinguermi..

D'Alema: Destra, sinistra sono solo 2 facce della stessa medaglia. Se vuoi fare a meno della medaglia ti distruggeremo e finirai come presto toccherà anche a Grillo: è nel mezzo alla bufera solo per aver aperto mezza bocca. La gente torna all'ovile. Non sa cosa siamo. Si è già dimenticata tutto. 
Abbiamo già vinto. Ti diamo la possibilità di farci da ruota di scorta. Ti perdoniamo.

Grillo aveva proposto al PD un governo con Rodotà al Colle (a garantire contro eventuali trappole e promesse programmatiche non mantenute o edulcorate dai vari Letta, Boccia, Franceschini, D'Alema, Veltroni, Fassina).

Nessuno si dimentichi i vaghi 8 punti di Bersani, senza cifre precise, messi là come fumo negli occhi ai propri elettori, punti diametralmente opposti all'austerity ultraliberista e destrorsa fino al giorno prima proclamata (e questo sufficiente a denunciarne l'inaffidabilità), finalizzati a far cadere un eventuale governo con i 5 Stelle, non appena si fossero dovuti accordare sulle cifre (es il taglio dei costi della politica, i redditi minimi, i costi in armamenti, i costi delle province ecc). Facendo ovviamente ricadere la colpa sui Grillo Boys perchè fascisti, inesperti, miserabili e fuori di testa!!!(Il governo Letta resetta tutto e riporta tutto al liberismo filo banche! Et voilà!).
Eppure adesso tutti credono che è stata tutta colpa di Grillo che non ha voluto il banchiere Goldman Sachs Prodi. Ma se non sbaglio il Prodi è stato abbattuto da 101 signori del PD!

Il 5 Stelle ha fatto fieramente ciò che ha nello statuto. Una consultazione tra iscritti della prima e seconda ora, senza quelli dell'ultim'ora che di norma posson essere infiltrati. 
Prodi era molto in basso nell'esito.
Perchè? Nei 5 Stelle ci sono persone che lo amano il Prodi ma anche tanti che lo odiano.
Il Movimento 5 Stelle è una forza in cui si supera una volta per tutte il concetto che un provvedimento sia  di destra o di sinistra, tanto caro a chi vuole dividere e imperare.
Ci stanno dentro tanti idioti ma anche tante persone che magari vogliono politiche sociali e leggi anti-corruzione ma allo stesso tempo mettere prima gli italiani. (Compresi quelli che hanno la cittadinanza da poco ma esclusi quelli che non ce l'hanno).
Inutile e prolisso aggiungere che era come a dire "voi che ponete in discussione l'euro col referendum dovete suicidarvi accettando Prodi".

Non esiste solo il pericolo interno, il reuccio Berlusconi ma anche quello estero di Monti/Draghi/Prodi/Letta/Bildeberg/Goldman/JP Morgan Stanley/Renzi/Bonino. (Ecc).
Qualcosa di già sperimentato nella storia dal banana paese e sin dal medioevo....

Piuttosto cari elettori  PD senza contare chi era Rodotà, uomo di sinistra, più vicino a voi che ai 5 Stelle e ancor meno a Grillo stesso, il PD poteva benissimo proporre Zagrebelsky prima che lo facesse Grillo. (E Zagrebelsky era piazzato dopo Rodotà nella graduatoria "Quirinarie" del 5 Stelle).

Ma dall'inizio era una farsa. Il PD ha troppa gente dentro (più dei 101) che voleva Berlusconi. Anche se il PD dovesse spaccarsi, i governanti faranno una legge elettorale che tutelerà eventuali partiti "generati e creati" dalle ceneri del PD stesso e preserveranno se stessi recependo anche parte del voto di protesta post Quirinale.
Una legge che conferirà il colpo di grazia a Beppe Grillo.
Ecco perchè hanno inciuciato senza problemi.

Una persona intelligente avrebbe detto:
Grillo propone Gabanelli, Strada, Rodotà, Zagrebelsky, Imposimato.
Il PD propone Marini, Prodi, Amato, D'Alema, Napolitano.
Solo per questo uno sa da che parte stare. Questa EVIDENZA...
Ovviamente è evidente a tutti tranne che all' ITALIANO CHE DA ORA IN POI NON STIMERO', Nè AIUTERO' PIU'.
ANZI LO ODIERO'.
Si diceva delle cosine ripetute all'infinito:
"Serve urgentemente un governo" (certo..bastava votare Rodotà al Colle per averne uno forte, finalmente di svolta). Un governo PD-PDL, moribondo sul nascere, porterà Berlusconi al Colle ed il paese verso qualcosa di peggiore alla situazione attuale, con l'aggravante che i politici hanno ben compreso che l'elettore è ormai manipolabile e che la democrazia è morta.
Il vero capo occulto della Massoneria italiana al Colle e la democrazia morta a "pochi metri" dal 25 aprile.


  • Basta riportare faziosamente le dichiarazioni SACROSANTE di Grillo, sul 25 Aprile, per fargli dare del fascista!!
In realtà leggendo le reali dichiarazioni sono quelle che un qualsiasi Gramsci (di ritorno dagli inferi) farebbe.


  • Basta dire che se il M5S espelle un Mastrangeli è nazista per darla a bere. Nel PD non passa giorno che ci sono personaggi che dicono "o così o sei fuori!", senza nemmeno il passaggio democratico, seppur migliorabile, del voto degli iscritti attraverso la rete. (Che nel caso del PD, per quanto ormai tornati tutti all'ovile in modo eticamente vergognoso, farebbero fuori un Boccia e non una Puppato... ve lo dico io).


  • Basta ripetere all'infinito che Rodotà aveva meno di 5000 preferenze per sminuirne la portata, senza ricordare che Napolitano aveva solo i voti di 600/700 oligarchi e che si sono riempite piazze per il primo.


  • Basta dire la parola RETE che la gente quasi se ne vergogna...ma vi rendete conto che è l'unica cosa che temono? (Peraltro la "controriforma" ormai è molto ben organizzata  pure su internet? Ormai i siti sono pieni di persone che benedicono l'inciucio).

  • Basta protestare in piazza per beccarci del populista, dell'antidemocratico. Quando invece la piazza, l'"Agorà", dalla Grecia in poi, è la radice della democrazia. 

  • Basta parlare di democrazia diretta (e non parlamentare ed indiretta), agitare spettri di dittatura, per nascondere che in dittatura lo siamo, di una sporca oligarchia massonica reazionaria, che vive di chiacchiere, per far dimenticare che la democrazia parlamentare serve sì per mediare le richieste della gente che tenderebbe troppo "al tutto bianco o tutto nero"  ma non serve certo a dare "nero" se i tuoi elettori ti chiedono "bianco" e viceversa. 

  • Adesso inizia ad essere proibito usare termini come"inciucio". Presto la gente smetterà per paura di essere emarginata dal potere, più di quanto non lo sia già e meno di quanto finirà per essere....vedrete cari i miei italiani....e non parla una delle tante Cassandre, ma uno che ha dimostrato di prenderci. (Ricordate quando previdi l'inciucio?I sondaggi? Il peggioramento della crisi con Monti? ecc ecc ecc)

Perfino su wikipedia, incredibilmente, alla voce "consociativismo" anzichè una definizione che riporti alla corruzione, al clientelismo, al trasformismo, all'epoca di Giolitti, dei primi del '900, della sinistra storica e degli scandali, no(!!!) riporta una definizione assurda (parafrasando) "forma di governo che conferisce stabilità, spesso usata nella civilissima Svizzera" ecc ecc. Peccato in qualsiasi libro di testo o di storia o vocabolario la definizione sia un'altra.
In pratica si comportano (e mi riferisco al totalitarismo mediatico) in questa maniera:
Tu cerchi una parola e delle 7 o 8 definizioni, anzichè riportare quella 1000 volte più importante vanno a ripescare quella meno conosciuta e la piazzano sulla rete al primo posto. Magari in previsione della formazione del governo Letta o similari.
2/3 degli elettori si sono espressi contro Berlusconi e contro Monti e il suo rigore. Contro l'europeismo di facciata, filo banche e anti popolo.
Senza contare gli astenuti.
Eppure abbiamo un PD con Berlusconi, Santanchè, Gasparri, Verdini, Gelmini, Brunetta, Alfano, Alemanno, Matteoli, Monti, i Letta, Casini ecc ecc ecc.
Eppure tutto ciò non è bastato.
Ecco perchè chiudo.
Nel ringraziare i miei lettori il più scontato dei termini:
A testa altissima.....ADDIO.

Ps:


  • Appello, se mi è permesso, al Grande Oriente Democratico da parte di un non fratello, un pagano, rivolto al mentore Maestro Magaldi (e amico), affinchè faccia il massimo e non smetta mai!



  • Appello a Rodotà affinchè sia Padre Fondatore e Presidente onorario di un nuovo soggetto politico, non fuoriuscito come costola del PD ma completamente scevro da "legami di sangue" con esso. Con dentro figure quali Imposimato, Zedda, Caselli, Strada, De Magistris, Landini, Civati, Puppato, Bronzini, Ignazio Marino.


  • Altro: Il governo Letta è pieno di volti "nuovi" comandati a bacchetta dai VECCHISSIMI (es. la De Girolamo (PDL) moglie del "Lecca Letta" cioè del lettiano Boccia (PD) ). Si dice "sepolcri imbiancati". Operazione di facciata, talmente evidente da non esser credibile. Per questo gli italiani se la berranno. Al Colle i Costituzionalisti avevano previsto che non potesse esserci la conferma. 14 anni alla più alta delle tre istituzioni è pericolosa perchè può essere "incrostante" e finalizzata ad interessi personali o di parte non essendo il Presidente imputabile per niente tranne l' alto tradimento. Volevano sancire il principio chiaramente ma si limitarono a votarlo in sottocommissione, non credevano i padri fondatori (molto migliori dei politici attuali e reduci dalla guerra) che si sarebbe arrivati a sto punto.A queste nefandezze. http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/04/21/presidente-della-repubblica-napolitano-il-settennato-bis-e-incostituzionale/570650/.    "Le misure di austerity più che causare una recessione, spingeranno la crescita attraverso una riduzione dei tassi di interesse in tutti i settori dell'economia"
    (Fabrizio Saccomanni, novembre 2011, oggi Ministro dell'Economia).                                                                                                                                                            Sarà un governo del "dividi et impera" che darà qualcosa alle aziende, ritoccherà un pò l'IMU e metterà una pezza sugli esodati (mi pare il minimo, non certo un merito) e non farà niente per i più deboli isolandoli. Sarà un ibrido Napolitano/Saggi/Monti/Berlusconi che impedirà una seria e dinamica riforma del lavoro, vera esigenza dei più deboli, bacerà Confindustria sulla bocca e prima o poi ci venderà di nuovo allo straniero ma in forma ancor più feroce scaricando di più sulle classi debolissime.Aumenterà infatti le tasse come l' IVA e colpirà i consumi (altra recessione) in ogni modo. In particolare su quelli "di sfogo". (Già parlano di vizi intendendo birra, tabacco ecc). La società mirano a renderla sempre più triste. La tristezza rende un popolo schiavo.



(Marco)

sabato 20 aprile 2013

Pannolitano rieletto e arriva immediata la SENTENZA-GOLPE dalla Cassazione: Distruggere intercettazioni Napolitano-Mancino (Trattativa Stato-Mafia)!!!

Diffondete il link: http://www.huffingtonpost.it/2013/04/18/trattativa-stato-mafia-cassazione-distruggere-intercettazioni-su-giorgio-napolitano_n_3108905.html?utm_hp_ref=italy


Una vergogna mondiale!
Diffondete è un golpe!



Da un mio commento: << a parte il fatto che io non sono Grillo ma uno che ,come ben sai, ragiona col proprio cervello..la verità è che pd e pdl hanno talmente tante collusioni intrecciate che hanno rieletto uno che gliele garantisca. Il fatto che abbia 88 anni dimostra ancora di più che il PD l'ha rimesso in campo per quello. In democrazia i partiti dovrebbero seguire la volontà popolare: non significherà democrazia diretta ma a volte deve essere più o meno quella. Quando? Quando come con Rodotà c'era una condivisione nell'elettorato PD ENORME. L'aver ignorato una cosa del genere è gravissimo. E' la prova di cosa rappresentano e un INSULTO. Napolitano è iniziato a piacere al centrodestra da quando ha concesso a Berlusconi in modo pilatesco quell'incredibile protesta di mascheroni siliconati e vecchi inquisiti a Palazzo di Giustizia. La destra in Italia sono gli interessi di SIlvio e con quelli fanno le cosiddette "intese". Napolitano?Ora piace tanto tanto al pdl (questo dice tutto), uno dei partiti che si batte più ferocemente per impedire la MERITOCRAZIA E LA MOBILITA' SOCIALE CHE IN ITALIA è = 0 Su una cosa siamo d'accordo: Ha vinto Berlusconi. >>PS:
Monti a Pannolitano: "Grazie per lo spirito di sacrificio che dimostra!"

Pannolitano al Colle per garantire l'inciucio! (Condiviso si! Con gli interessi giudiziari di Silvio!)

L'Italia, il sogno e il grande inc...ubo. BASTA CON LA MEMORIA DA PESCE ROSSO, LA PROSSIMA VOLTA ITALIANI RICORDATEVI DI CIO' CHE AVETE CAPITO (ANCHE SE NE DUBITO).E' IN BALLO LA GIUSTIZIA SOCIALE.



Il Miliardario D'Alema antepone i propri luridi intrecci al paese. 
Scordatevi le riforme per disoccupati, piccole imprese, operai, precari.
Scordatevi svolte.
E' un inciucio e lo vede anche un bischero.
Anzi è un INCUBO.

Rimetteranno Pannolitano e sarà anche la scusa per dire "abbiamo fatto il governo pd - pdl - Monti perchè ce lo ha chiesto lui prima di accettare l'incarico al Colle!
E' la vittoria finale di Berlusconi su un PD ormai CHIARAMENTE (UNICA COSA BUONA) disonesto verso i propri elettori.

Sulla Costituzione, peraltro, non c'è scritto che il Presidente della Repubblica debba essere scelto da tutti gli schieramenti ma che dopo l'elezione deve essere super partes. (Leggasi la Costituzione...). 
Anche questa volta nessuno dice che sarà è un Presidente nominato da eletti col porcellum e perciò nominati! Primarie barzelletta a parte.
Quindi non voluto dalla gente!
Pannolitano si diceva...l'uomo degli inciuci, della trattativa con la mafia siciliana e di Mario Monti!
Dove sono i Casa Pound e i Fratelli d' Italia che hanno protestato contro Prodi adesso che servono? Dove sono tutti quelli che per mesi da destra insultavano Napolitano salvo poi, di colpo, dire che è un grande?
Ve lo dico io? Stanno pressochè  zitti perchè il padrone ha detto che Napolitano serve.
Il meno sociale di Italia (Silvio) ha detto di colpo che Pannolitano è ok perchè ha accettato di salvargli le chiappe!
In Italia la destra non condivide le scelte in base ai suoi valori ma in base ai comodi porci di Berlusconi. 
La scelta è condividere coi 5 stelle (peraltro Rodotà è un ex PDS!!!) o con Silvio e l'impunità dei mafiosi.. D'Alema, Bindi & co. scelgono (da 20 anni) Silvio. 
Per quello mi toccherà rivotare Grillo.Almeno finchè Civati, Zedda e Crocetta non saranno il vertice. (Cioè MAI).

Pensare che Rodotà è un nome che in un paese civile e privo di D'Alema e inciuci verrebbe accolto a braccia aperte.

ps:
Renzi gode trionfante. Lui potrà autosostenere un partito fine a se stesso e sottomesso a banche e confindustria.
E intanto Rodotà si incazza col PD manifestando sorpresa e disgusto!
E fa bene!
Cordialità
Marco.

venerdì 19 aprile 2013

I "D'Alemiani": No Rodotà, meglio Berlusconi! = D'Alema 20 anni che è impastato con Silvio.

Lo dice a nome di tutti loro La Torre (PD) della corrente stessa. "Se si sceglie un nome col pdl per noi è qualcosa di condiviso invece col 5 stelle no!Quindi no a Rodotà perchè divide".


Chi ha votato PD adesso lo sa.
Chissà come unisce il paese un bell'inciucio D'Alemiano.. 
PS:
Sono stato bloccato per cui condividete.
Se non credete potete contattarmi, non temo nemmeno di espormi:
3774716493
Qui si fa la storia.

Prodi impallinato.Bersani distrugga Berlusconi con Rodotà al Colle e governo coi 5 Stelle! E' l'ultima possibilità della storia!

Adesso vediamo chi sceglierà Bersani tra i cittadini democratici e dei 5 Stelle e Silvio Berlusconi. "Qui si fa la storia". Cit. Vasco Rossi. 

I 5 Stelle hanno ceduto a un possibile governo.
Il PD ceda (che poi che cessione è!?!?) su Rodotà al Colle.
Il PD così vincerà due volte ed una di queste vittorie sarà storica.
Non c'è altro da aggiungere.

giovedì 18 aprile 2013

45000 firme per Rodotà in pochi minuti! Firmate anche voi! Ecco il link:

http://www.change.org/it/petizioni/appello-a-bersani-votate-stefano-rodot%C3%A0# 


Ecco il link:
http://www.change.org/it/petizioni/appello-a-bersani-votate-stefano-rodot%C3%A0# VOTATE SIAMO GIA' 45.000 IN POCHISSIMO TEMPO!

Solo una voce?Silvio e Mortadella senatori a vita e Marini al Colle. E' questo l'accordo? (Link)

Vera o falsa che sia la realtà è che il PD ha scelto l'impunità.

E' solo una voce ma se fosse vero sarebbe uno SCANDALO !
Marini Presidente della Repubblica , Berlusconi e Prodi senatori a vita!


http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/04/18/presidente-repubblica-ombra-di-accordo-marini-al-colle-berlusconi-senatore-a-vita/566788/#.UW_9dlkufcI.facebook.


Il punto fondamentale non è Marini in sè ma è che il PD ha scelto un accordo con quella parte di gente che vuole l'impunità rispetto a quelli che dopo 20 anni vogliono giustizia. Il PD ha scelto Berlusconi mettendo Marini che è uomo che copre e non scoperchia. Questo perchè evidentemente gli intrecci tra i 2 sono talmente numerosi che noi poveri coglioni non li immaginiamo neanche.
A prescindere dal link che prevederebbe lo scandalo del secolo!

Video Scandalo! Bersani vota e poi cerca un abbraccio trasportato con Alfano! Il Link!

Tra il 25% che vuole l'impunità e il 25% che non la vuole (la gente) hanno scelto la prima opzione..hanno scelto Silvio Berlusconi.

Prima del link del video una intima riflessione avuta in nottata:

Nel 1993/94 iniziai a votare. Era tutto un subbuglio. Era l'epoca "POST MURO" in cui si diceva che la mia (CLASSE 1975 E AFFINI) era la nuova Generazione X.
Quella senza ideali, persa, in continua ricerca, col vuoto. Era vero. Il simbolo era Kurt Cobain che ovviamente all'epoca non ascoltavo. https://www.youtube.com/watch?v=hTWKbfoikeg. Per altri palati meno sopraffini era l'epoca dei Take That, che io ascoltavo. C'erano i Jeans chiari strappati, i maglioni col berretto di lana. Le scarpe comode e da battaglia. Era l'epoca POST STRAGI, del "contano i programmi", del maggioritario ... iniziò lì ... nel 1994, la battaglia finale. Era l'epoca della gloriosa "mani pulite".
L'epoca delle monetine e dalla gente che dava del LADRO a chi rubava.
Le morti dei magistrati avevano lasciato fortissimi anticorpi democratici. Erano uomini e donne che scendevano in piazza, MIGLIORI DI NOI.
Da questo marasma (e i marasmi non son mai buoni) uscì Berlusconi. Ancora troppo giovane per argomentare mi limitavo a intuire. Eppure Ambra, Boncompagni e Fede sapevo già a cosa aprivano il campo. Ma era anche l'epoca di Beverly Hills, di Baywatch...del mio primo amore. Domani (essendo le 2 posso già dire oggi) accadrà qualcosa di spaventoso. La fine di quell'epoca e l'inizio di un'altra. Il malsano ha intriso quei vecchi contendenti che si sono scambiati il peggio. E quel ragazzo, ormai ex tale, è rimasto con la spada in mano senza accorgersi che ovunque si batteva c'era il tanfo. "Nato" nel periodo del rifiuto delle ideologie, che avevano portato alla "nausea ed alla corruzione", forgiato su una visione pragmatica e programmatica iniziò il percorso da libero pensatore.
C'erano le premesse perciò per una figura istrionica, non ben definita, pronta a cambiare rotta nel caso in cui qualcosa non risultasse PULITO. In cui sentisse il tanfo.
Era il DNA CULTURALE RECEPITO NEL 1994 che gli rimaneva dentro.
Scomodo, utilissimo, frainteso, stimato, emarginato, amato.
Da alcuni considerato "saltimbanco e imprevedibile", da altri "uomo di indubbia moralità e coerenza".
Di errori ne ha commessi ma ha anche tante medaglie.
Adesso ha gli elementi.
In una dittatura dolce ne sono nati di nuovi. Sono moderni ma di pari valore.
Sono tornati gli IDEALI.
Il primo si chiama GIUSTIZIA SOCIALE.

ECCO IL VIDEO DI BERSANI CHE CERCA L'ABBRACCIO TRASPORTATO DA SORRISI E AMMICCAMENTI.
VERGOGNATEVI 
Marini intanto ricorda subito De Mita!

(Marco)

Nonostante Grillo candidi Rodotà il PD vota l'inciucio con Berlusconi e si suicida: Alla fine 222 sì, 90 contrari a Marini.

Questo è il segnale che il partito democratico non ha il raffreddore ma ha il cancro: 222 interessi sporchi.

Dite addio alle riforme sociali, alla GIUSTIZIA SOCIALE (vedasi politiche keynesiane, reddito minimo, trattativa con UE sul debito, abolizione province, riduzione armi, No TAV ecc ecc ecc). Stasera anche i più "foderati di prosciutto" hanno capito di chi si sono fidati per 20 anni! La scelta (nascosta, ma evidentemente maturata sin dall'inizio) di stasera del PD, significa dire addio a Rodotà come Presidente Della Repubblica, significa dire addio a colui che TRA I PRIMI (ME COMPRESO), denunciò con queste parole una verità: "IL PAREGGIO DI BILANCIO è RENDERE KEYNES INCOSTITUZIONALE". 
Dite addio pure al PD.
Un contenitore vuoto, liberista, intriso ormai di interessi che vanno oltre l'immaginazione, arrivando a manifestarsi  proprio preferendo a Rodotà, persona stupenda, un nome condiviso con Silvio Berlusconi da Arcore. L'uomo che li infinocchierà definitivamente.
Quel Rodotà che rinunciò alla carriera politica perchè distante dalle logiche egoiche e malsane ormai imperanti. Uscì dalla contesa nel 1994, divenendo garante (l'ultimo vero garante) alla privacy. Stefano Rodotà avrebbe scoperchiato e non coperto al Colle.
Avrebbe riavvolto il nastro, quel nastro, riportandolo proprio al 1994.  
Si proprio al 1994. Quando tutto iniziò.
Non fu un caso che fece un passo indietro all'epoca.
No ! Non un passo indietro alla Amato, non uno di quelli che servono a uscire dalla porta e rientrare (sulla poltrona dorata) dalla finestra!

Questa volta gli elettori capiranno la scelta?
E' proprio questo il punto....
QUESTA VOLTA GLI ELETTORI CAPIRANNO.

PS:
Per saperne di più consiglio il mio pezzo precedente, di due ore fa:
(Marco).


mercoledì 17 aprile 2013

La vera natura di un partito pronto a suicidarsi ad Arcore rifiutando Rodotà al Colle..ma la base insorge!

Aveva ragione Grillo. Non eran proposte serie di governo..ecco spiegati i perchè!

Adesso si mostra, si dispiega in tutta la sua evidenza la verità:
Il PD fingeva di voler una sana alleanza con i 5 Stelle.
I famosi 8 punti potevano essere anche 9000 con annesso il fantomatico "chiuppilupettutti" tanto sapevano di NON volerli MAI mettere in atto.
Ecco perchè prima delle elezioni il programma PD era tutto pro banche, austerity, liberismo!
Forte dei sondaggi e dei media credeva di poter lucrare sul sangue dei popoli.
Una volta sconfitto ha finto di rinsavire riuscendo solo in parte a sputtanare Beppe Grillo (questo anche a causa di una certa idiosincrasia dei 5 Stelle verso le critiche e verso i cervelli pensanti) scaricando su di lui l'immobilismo politico. In realtà ciò era dovuto semplicemente all'elezione del Presidente della Repubblica ed alle scelte anti popolo del PD, emerse anche dai miei precedenti pezzi.
In realtà Bersani voleva inciuciare con Silvio Berlusconi sul Colle e fin dall'inizio! 
Troppi interessi legano i piddini di ogni risma agli interessi di Silvio. Meglio tutelarli tutti no?
Perchè farsi la guerra o metter gente che davvero scopra gli altarini?! Meglio coprirli gli altarini! O no...
Forse non è chiaro che il PD sta per suicidarsi ad Arcore. 
Adesso appare trasparente ciò che Grillo denunciava da tempo (pure io lo criticavo):
  • Ecco perchè i piddini non hanno concesso i presidenti delle commissioni (così pure il pdl) e le hanno bloccate. 
  • Ecco perchè hanno risposto picche a ogni suggerimento di Grillo di "togliersi i 45 milioni di finanziamento, di far valere l'ineleggibilità di Silvio, di fare una legge sui conflitti di interesse compresi quelli delle fondazioni partitiche nelle banche (...), e di fare la legge anti corruzione". 
  • Bersani non diceva no a Silvio perchè sperava in una alleanza con i 5 stelle ma per scopi personalistici sperando di fare il premier!

Con Silvio il PD morirà manifestando la sua anima compromessa da troppi interessi.
Si pensi sul reddito minimo garantito (costo reale 4 miliardi) quanta disinformazione fa, spacciandolo per esoso, fingendo di volerlo fare (incredibilmente a termine... per sputtanarlo meglio...), quando i soldi nel sociale in Italia sono al 3.5% (all'estero l'8%) sul PIL.
[Quando c'è ovunque....meglio acquistare armi inutili per uccidere e/o mantenere grossi capitalisti senza scrupoli oltreoceano e non...].

Un partito di interessi e nemico di svolte nell'interesse della gente che non ne può più. Adesso il 5 Stelle gli mette sul piatto RODOTA' uomo equilibrato e portato a scoprire inciuci e non a coprirli...e il PD che sceglie? AMATO, D'ALEMA, MARINI E MATTARELLA..quelli che daranno a Silvio le GARANZIE (...) che chiede! 
(Marco)
PS:
Invito a leggere anche il pezzo successivo a codesto (ecco il link!):
http://spread-politica-economia-massoneria.blogspot.it/2013/04/222votiafavore.html

venerdì 12 aprile 2013

Mi candido premier! Ecco il programma..

Scommettiamo è il migliore in giro? 



Inizio col dire che fossi un grande elettore, per il post Napolitano non ELEGGEREI la Bonino in quanto non è uno stinco di santo come la vogliono far sembrare. (Leggasi le analisi di Travaglio, punto su punto).
Inoltre non serve una amnistia in Italy ed anzi i criminali ed i corrotti devono PA-GA-RE. Sanno che ogni tot. anni arriva il perdono istituzionale e non è un bel disincentivo.

E' il tipico contentino. Miglioramento certo ma è l'accontentarsi utile a impedire il reale cambiamento.

E' legata ad ambienti para massonici deviati come i Bildeberg, alle cui riunioni è puntualmente invitata ed entusiasticamente partecipante, sotto l'emblema del neoliberismo più sfrenato (alla Monti per intenderci). L'italiano, come al solito, si fa infinocchiare dalle apparenze. Certamente in una società corrotta, prima di tutto moralmente come la nostra, non è possibile avere mai un Presidente di rottura.
Uno che apra i cassetti.
Essere di equilibrio non significa un compromesso tra poteri limpidi e corruzione.
Se invece vogliamo qualcuno che metta più o meno d'accordo tutti è il nome giusto.
Lo è per Berlusconi in quanto, con lei,  evita la vera svolta e seppur donna che sposa il rispetto delle regole, sarà sicuramente quella che metterà certe pratiche talmente in fondo ai faldoni da non affrontarle mai.
Volutamente. Si sa che il Silvio pensa solo al salvacondotto (L'avete sentito La Russa?).
E' perfetta per il PD dei Franceschini, delle Bindi, dei Letta, dei Gentiloni, dei Fioroni. Anche dei Renzi   già pronto a buttarla sullo spread e novello venerante di Pannolitano. Un partito liberista che è impelagato con banche, con gli stessi Bildeberg (leggasi intervista alla De Gregorio) e mafie varie. Ormai il PD non riesce a proporre nemmanco un Rodotà, nemmeno se richiesto a gran voce da cittadini e 5 stelle. E' uomo legato storicamente ad una sinistra indipendente, distante da ideologie e poteri forti. La colpa dell'ex garante alla privacy è di non essere uno sfrutattore, un uomo di potere o un compromesso. Non è un poltronaio come loro.
Diverso è un PD che segua l'agenda degli 8 punti. In quel caso tornerebbe (un minimo) sui binari giusti.
Non a caso sono i giovani come Fassina, Civati e Madia a insistere su alcuni punti e non le vecchie ciabatte. (Aproposito notarsi la differenza di bellezza tra quella della Madia e i mascheroni di carnevale di Viareggio del PDL).

Adesso il programma ma prima una premessa:
Ricordate quando tutti seguivano Monti dicendo che c'era la crisi ed io sostenevo che la vera crisi, quella che percepivamo, era la disoccupazione e non quello che spacciavano i media?
Non sono il solito blogger che la butta su Nostradamus per aumentare l'audience, io sono grezzo nella mia concretezza. Da me non dovete aspettarvi mai il fioretto ma la spada. 
Adesso possiamo iniziare.

A) EUROPA E FINANZA.

1) In Europa si faccia rispettare il patto di una pronta Unione dei debiti e si creino Eurobond con una BCE pubblica che possa intervenire come ultima prestatrice (Vedasi in seguito).
Altrimenti lo stato Europa sarà svenato dalle multinazionali finanziarie che presteranno loro soldi ad interessi esponenziali . L'Europa attuale è una matrigna che ha tradito i 4 principi fondanti di: Solidarietà tra stati (!), sostenibilità sociale di ogni provvedimento (!), libertà e uguaglianza tra cittadini di diverse nazionalità. http://www.europarl.europa.eu/charter/pdf/text_it.pdf.  
La mancata promessa, post unione monetaria, di una rapidissima(!) unione economica e debitoria è stato solo l'inizio di questa vergogna. 

2) Il punto precedente comporta la "ritrattazione del debito" contando che, oltre ad esso, ci sono i vari parametri di crescita, occupazione, benessere ecc che i paesi del nord hanno visto aumentare a spese di altri. Ritrattazione da far fare a persone pulite come Settis, Zagrebelsky, Travaglio, Gino Strada, Rodotà, Brancaccio, Bagnai, Magaldi, Caselli.
Chiariamo una cosa. Prima dell'euro il famigerato debito pubblico era tutto in mano agli italiani.
Non esisteva tedesco o finlandese che potesse strozzarci come adesso. Hanno comprato il nostro debito dopo l'unione monetaria. Non ci servivano perciò quei prestiti. Sono stati spesi male dal PDL è vero, ma non ci servivano.Hanno causato solo deindustrializzazione a causa dell'aumento susseguente dei prezzi delle nostre merci. In contemporanea con la fine della moneta lira che era svalutabile competitivamente.
A proposito di svalutazione, con la lira, tedeschi, francesci ecc non si sognavano di acquistare nostri titoli essendo soggetti a svalutazione e cioè a perdita di capitale.
Il punto però è che promisero una velocissima unione delle economie e dei debiti sotto un unico debitore europeo. Questa promessa è stata disattesa. Hanno anzi infiltrato gente come Monti a farci pagare dazio. Hanno confuso le idee alle persone senza spiegare loro che, nonostante i tanti dipendenti pubblici poco seri (presenti non solo a sud delle Alpi), prima dell'euro il problema era semmai il debito/pil (e non il debito in sè) e che tale % era peggiorata non per un aumento di spesa pubblica (in linea con gli altri), ma a causa del divorzio tra tesoro e Bankitalia. Cioè per gli interessi sul debito! Significa che, a causa di Ciampi e Andreatta, Bankitalia non potè partecipare più alle aste dei titoli di stato (sono i soldi prestati alla gente = appunto il debito) e se essi rimanevano invenduti, non poteva più acquistarli (si dice non poteva essere più "prestatrice di ultima istanza"). Per esser appetibili sul mercato, i titoli, alzarono i loro interessi. Dal 2% si passò al 18%. La spesa sugli interessi è l'opposto di una spesa produttiva!  In soli 10 anni si passò dal 60% al 120%. Ribadisco però che era roba nostra..NON STRANIERA. Nessuno poteva bussarci alla porta chiedendo money.

3) Se una banca è vicina al fallimento non gli si regalino soldi (col giochino dei tassi dati loro da Bruxelles allo 0.75 e poi riprestati al 6% allo stato!  Bruxelles acquisti direttamente con quegli stessi soldi la banca. Acquisizione da parte della BCE delle banche in fallimento.

4) Collegata al punto precedente si separino le banche di investimento da quelle di deposito. Separazione scandalo attuata da Clinton in USA e da D'Alema in Italia.

5) Si avviino procedure legali contro l'Europa per i danni causati alle famiglie che hanno dovuto chiudere le attività per carenza di liquidità a causa del fiscal compact.

6) Tobin tax sulle transazioni finanziarie (si parla dei capitali di migliaia di milioni di euro l'uno che vengono liberamente spostati qua e là senza costi).

7) Stop agli aiuti di stato alle aziende come la FIAT. Lo prevede l'Unione Europea in nome del libero mercato. (Nel senso virtuoso).

B) BENESSERE, LAVORO/IMPRESA.

8) Separare soldi destinati allo SVILUPPO da quelli della spesa corrente. I primi non devono essere computati nel discorso del fiscal compact. (Golpe alla Costituzione fatto da un parlamento di non eletti, con una maggioranza ribaltonista e tramite un governo non voluto dai cittadini).
Lo dicevo da Maggio 2012 (vedasi nel sito) e finalmente se ne parla adesso ma con l'acqua alla gola. Il famoso allentamento del patto di stabilità.

9) Destinare i soldi per lo sviluppo a settori PRODUTTIVI (Valore aggiunto MONETARIO O ETICO), tramite creazione di posti pubblici in università, ricerca, parchi naturali, collegamenti potenziati tra natura e cultura, navette in zone turistiche, riqualificazione del preesistente, istruzione, e detassazione alle micro imprese e a chi assume. G-Local non schiacciato ma integrante il global.

10) Creazione di un reddito minimo garantito per ogni disoccupato, anche in cerca di prima occupazione sul modello spagnolo o tedesco. 300 euro mensili soglia minima per chi non cerca lavoro.400 per chi lo cerca attivamente (concorsi, corsi ecc) con aggiunte varie nel caso di figli a carico, di spese per chi è in affitto ecc. In caso di lavoro in nero si multi per una somma pari a una annualità del reddito percepito il soggetto e si tolga per 5 anni. In caso di recidiva carcere.

11) Restituzione immediata alle imprese dei crediti che avanzano dallo Stato. Quelli avanzati dalle banche invece vengano congelati in attesa di capire come questi soggetti possano avanzare soldi ma poi chiedano di essere salvate.

12) Riduzione drastica delle spese per armamenti e rivalutazione dell'ammontare di quelle per le missioni e per la dotazione interna.

13) Adeguamento della dotazione alle forze dell'ordine.

14) Cittadinanza dopo 10 anni dimostrando di non aver commesso reati, imparato lingua e cultura italiana.

15) Prima gli italiani. Stop perciò alla corsia preferenziale agli extracomunitari. (Esempio le case ai ROM). Prima vengano date ai cittadini italiani vecchi e nuovi.

16) Contravvenzioni con una dose di proporzionalità sul reddito in quanto la multa non deve essere uguale, ma essere identica nel "dolore" che provoca, essendo finalizzata a far imparare la lezione.

17) Lotta a evasione in particolare contro quella SENSIBILE. Gli introiti vanno indirizzati verso chi imprende ed è in regola ai controlli. Dispiegamento di mezzi e uomini anche provenienti da altre regioni per impedire taciti accordi (la finanza cosa ci sta a fare sennò?). Stop a Equitalia che è comunque privata e collusa.

18) IVA congelata all'attuale valore. 

19) Accise su benzina da abbattere e portare il prelievo sul reddito. Monitoraggio del prezzo del greggio e adattarlo al prezzo alla vendita. Se cala deve calare anche al "dettaglio".

20) Patrimoniale VERA e non falsa che tenga conto del reale stato di "salute" economica delle famiglie con studi approfonditi. A pagare deve essere chi negli ultimi 10 anni si è arricchito esponenzialmente (tenore di vita). Agire in particolare su quel 10% di famiglie che detiene il 40-50% della ricchezza .

21) Flessibilizzazione vera del lavoro in entrata e uscita.

22) Stop alle casse integrazioni che rientrino subito nel reddito minimo garantito.

23) Via l'Imu. Si torni all'ICI sulle seconde case e sulle prime case solo se di lusso. (Una imposta che resterà sul territorio).

24)  Investire su risorse rinnovabili ancora di più e verso un sistema misto.

25) Subito un conto energia POTENZIATO.

26) Potenziamento servizi pubblici ad esempio in località turistiche il fine settimana.

C) TRASPARENZA, SEMPLIFICAZIONE, ETICA.

27) Abolizione delle province.

28) Fusione dei piccoli comuni.

29) Abolizione finanziamenti ai giornali.

30) Abolizione finanziamenti ai partiti.

31) Legge sui conflitti di interesse, in particolare sui finanziatori privati ai partiti.

32) Dimezzamento dei Parlamentari.

33) Creazione di 3 macroregioni al posto delle attuali.

34) Divieto di acquistare azioni di banche da parte dei partiti e fondazioni varie.

35) Non eleggibilità dei condannati per reati di corruzione o similari o più gravi.

36) Creazione di nuove carceri e ristrutturazione delle preesistenti.

37) Liberalizzazione delle droghe leggere.

38) Test della cocaina (del capello) ai parlamentari.

39) Modificazione del parametro alcol per da 0.5 a 0.8 come in precedenza abbinandolo però a test anti droga.

40) Limite massimo per i mandati parlamentari a 2 volte.

41) Divieto di doppi incarichi (sindaco e parlamentare ecc).

42) Tetto stipendi manager pubblici a 8000 euro al mese e proporzionato ai risultati.

43) Tetto alle pensioni minimo e massimo. Immagino di 600 e di 3500.

44) Asta frequenze tv digitali eccezion fatta per tre reti mediaset e tre reti rai.

45) Asta intelligente delle auto blu. Politici accettino di fare gratis i testimonial alla vendita di esse. Chiunque potrà vantarsi di aver acquistato l'auto di Bersani, Berlusconi Montalcini. Le auto rimaste dovranno essere pari al numero di quelle inglesi. Riduzione a livelli equi di vitalizi e diarie ai parlamentari.Il riccone potrà fregiarsi di aver acquistato l'auto di Pannolitano o di D'Alema!
Di Silvio o del premier Monti mano lesta!
Questo è un modo intelligente di metterle all'asta.

46) Stop alle annuali acquisizioni di auto blu. Una volta raggiunto il livello inglese eventuali acquisti siano verso auto italiane ma a prezzi convenienti.

47) Diritti civili ma no ai matrimoni tra omosessuali se comportanti adozioni. (Buono il modello tedesco).

D) COSTITUZIONE.

48) Legge elettorale maggioritaria a doppio turno di collegio. Ogni politico si può candidare al massimo in un collegio. Dei circa 300 parlamentari eletti nell'unica camera se ne aggiungeranno 5 (uno a testa) per le prime 5 forze parlamentari escluse più votate a livello nazionale. (Diritto di rappresentanza).

49) Semipresidenzialismo alla francese col doppio turno.

50) Divieto di salvataggio delle banche da parte dello Stato membro in Costituzione.

51) Studio per la possibilità di una legalizzazione della prostituzione mettendo in Costituzione che "lo Stato la riconosce sul piano dei contributi (tasse) ma non la equipara sul piano etico a un lavoro normale".(In sostanza al collocamento non ci diranno " ti abbassiamo il sussidio perchè non accetti di fare la prostituta". Non sarà riconosciuta negli uffici di collocamento e nelle statistiche occupazionali.

(Marco Giannini - Camaiore - Lucca)



sabato 6 aprile 2013

Il video della montiana Bonino, fautrice peraltro dell'amnistia, che bestemmia in diretta..(e i suoi scheletrucci/oni).

http://www.youtube.com/watch?v=FKhDqbXadtg e gli italioti anzichè un serio costituzionalista come Rodotà vogliono metterla al Quirinale!

Prendiamo le distanze da personaggi del genere.
Pare frequenti costantemente Bildeberg (ma non è confermato) ed è alleata e mooolto amica di mister Monti.
Sarebbe un'altra casella messa sequenzialmente dove doveva finire, da parte degli neoliberisti finanziari reazionari.
(Marco)






Le chicche di Travaglio su Emma Bonino sul Fatto di oggi:
"Molti italiani vorrebbero Emma Bonino al Quirinale. Perché è donna, perché è competente, perché è onesta e mai sfiorata da scandali, perché ha condotto battaglie spesso solitarie per i diritti civili e umani e politici in tutto il mondo, forse anche perché è sopravvissuta a Pannella e perfino a Capezzone. Insomma, un sacco di ottimi motivi, tutti veri e condivisibili. Ma della sua biografia, in questo paese dalla memoria corta, sfuggono alcuni passaggi politici che potrebbero indurre qualcuno, magari troppo giovane o troppo vecchio per ricordarli, a cambiare idea e a ripiegare su candidati più vicini al proprio modo di pensare. A costo di essere equivocati, come ormai accade sempre più spesso, complice il frullatore del web, li ricordiamo qui per completezza dell’informazione, convinti come siamo che di tutti i candidati alle cariche pubbliche si debba sapere tutto. “Conoscere per deliberare”, diceva Luigi Einaudi, cuneese come lei. Nata 65 anni fa, la Bonino è stata parlamentare in Italia sette volte e in Europa tre volte, a partire dal lontano 1976. Da sempre radicale, si è poi candidata nel ’94 con Forza Italia fondata da Berlusconi, Dell’Utri, Previti & C., e col centrodestra berlusconiano è rimasta alleata, fra alti e bassi, fino alla rottura del 2006, quando è passata al centrosinistra. Ha ricoperto le più svariate cariche: deputata, senatrice, europarlamentare, commissario europeo, vicepresidente del Senato, ministro per gli Affari europei nel governo Prodi. Ed è stata candidata a quasi tutto: presidente della Repubblica, presidente del Consiglio, presidente delle Camere, ministro degli Esteri e della Difesa, presidente della Regione Piemonte e della Regione Lazio, alto commissario Onu ai rifugiati, rappresentante Onu in Iraq, addirittura a leader del centrodestra (da Pannella, nel 2000). Nel ’94, quando si candidò per la prima volta con B., partecipò con lui e la Parenti a un comizio a Palermo contro le indagini su mafia e politica. Poi, appena eletta, fu indicata dal Cavaliere assieme a Monti come commissario europeo. Il che non le impedì di seguitare l’attività politica in Italia, nelle varie reincarnazioni dei radicali: Lista Sgarbi-Pannella, Riformatori, Lista Pannella, Lista Bonino. Nel ’99 B. la sponsorizzò per il Quirinale, anche se poi confluì su Ciampi. Ancora nel 2005, alla vigilia della rottura, la Bonino dichiarava di “apprezzare ciò che Berlusconi sta facendo come premier” (una legge ad personam dopo l’altra, dalla Gasparri alla Frattini, dal lodo Schifani al falso in bilancio, dalla Cirami alle rogatorie alla Cirielli) e cercava disperatamente un accordo con lui. Sfumato il quale, scoprì all’improvviso i vizi del Cavaliere e le virtù di quelli che fino al giorno prima lei chiamava “komunisti” e “cattocomunisti”. Molte delle sue battaglie, referendarie e non, coincidono col programma berlusconiano: dalla deregulation del mercato del lavoro (con tanti saluti allo Statuto dei lavoratori, articolo 18 in primis) e contro le trattenute sindacali in busta paga. Per non parlare del via libera alle guerre camuffate da “missioni di pace” in ex Jugoslavia, Afghanistan e Iraq. E soprattutto della giustizia: separazione delle carriere, amnistia, abolizione dell’azione penale obbligatoria, responsabilità civile delle toghe e no all’arresto per molti parlamentari accusati di gravi reati: perfino Nicola Cosentino, imputato per associazione camorristica. Alle meritorie campagne contro il finanziamento pubblico dei partiti, fa da contrappunto la contraddizione dei soldi pubblici sempre chiesti e incassati per Radio Radicale. Nel 2010 poi la Bonino fece da sponda all’editto di B. contro Annozero : il voto radicale in Vigilanza fu decisivo per chiudere i talk e abolire l’informazione tv prima delle elezioni. Con tutto il rispetto per la persona, di questi errori politici è forse il caso di tenere e chiedere conto".

Petizione: Difendiamo il Magistrato Antimafia minacciato dalla mafia e ignorato (e punito) dallo Stato!

Il link per la petizione per Nicola Di Matteo..FIRMATE:

http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/04/04/trattativa-petizione-online-al-csm-archiviate-procedimento-disciplinare-contro-di/551781/

La mafia siciliana ha dichiarato di voler far fuori Antonio Di Matteo prima di tutto e Nico Gozzo.
Il quadro è molto simile a 20 anni fa quando ci furono le maledette stragi di stato collegate alla trattativa Stato Mafia, c'era la crisi delle istituzioni e stava per esplodere tangentopoli.
Anche adesso, peraltro, si affacciano i veri populisti (Renzi quando mi risponderai alla mail sulle questioni sociali???) e si ignorano i diritti negati da anni ai disoccupati ed ai lavoratori. Tace Napolitano. Tace Monti. Tace la Cancellieri. Tace la Severino (cit. S.Rizza, Il Fatto). Il primo con un enorme conflitto di interesse in mezzo, visto che Di Matteo conosce le intercettazioni del Presidente con Nicola Mancino, inerenti la trattativa Stato Mafia su cui indaga! La Severino ha elogiato il pg della Cassazione Ciani per aver avviato una procedura disciplinare assurda contro Di Matteo..perchè?
Perchè Repubblica ha fatto l'uovo! (Vero Scalfari - PD che alle minacce mafiose hai dedicato solo un trafiletto di 10 righe!?!) 
Leggete sto pezzo:
<< E' stato il settimanale Panorama, con un’ anticipazione alle agenzie, a rivelare che in mano alla Procura di Palermo ci sono anche conversazioni telefoniche tra l’ex ministro Mancino e Napolitano. E quando l’intervistatrice di Repubblica ne chiede conferma a Di Matteo, il pm risponde prudente: “Negli atti depositati (sono le conclusioni dell’inchiesta trattativa, ndr) non c’è traccia di conversazioni con il capo dello Stato e questo significa che non sono minimamente rilevanti (penalmente)”. Alla domanda in merito alla distruzione delle telefonate non depositate (non solo quelle con la voce del Presidente, ma tutte le altre), Di Matteo risponde: “Noi applicheremo la legge in vigore. Quelle che dovranno essere distrutte con l’instaurazione di un procedimento davanti al gip saranno distrutte, quelle che riguardano altri fatti da sviluppare saranno utilizzate in altri procedimenti”>>. (IL Fatto).
Secondo i pannoloni della casta ha rivelato un segreto istrutturio! INCREDIBILE MA LO ACCUSANO DI UNA COSA DEL GENERE MANIFESTAMENTE FALSA!
Con questo pretesto, i nostri cari "alti rappresentanti dello Stato", intendono infangare Di Matteo con una procedura disciplinare (in pratica indebolendolo in un momento delicato per la propria sicurezza...) ed anzichè proteggerlo, TACCIONO.
Nemmeno volessero di nuovo stragi di Stato per non far pensare la gente, per avviare la strategia della tensione (chi si lamenta dopo le bombe passa per fuori luogo o per pericoloso), per far paura e stoppare ogni corsa ai diritti sociali ormai improcrastinabili.
(Marco).


venerdì 5 aprile 2013

Governabilità? Senza i 5 Stelle ve l'avrebbero data Monti e Bersani la GOVERNABILITA'!!! L'AUSTERITY!!!!!!!!!

La dittatura delle banche per ora è in ritirata!

IL 6 FEBBRAIO 2013 BERSANI DICEVA CHE LUI ERA CON MONTI PER IL RIGORE PERCHE' ERA L'UNICA STRADA. MI DOMANDO SENZA GRILLO A TOGLIER  LORO LA MAGGIORANZA (CHE CHIAMANO GOVERNABILITA') DOVE ERAVAMO FINITI ADESSO...
Ricordo che proclamavano l'esigenza di dare 50 miliardi l'anno, per 20 anni consecutivi, a paesi esteri!Senza dire che tali soldi non li recuperi con tagli e tasse ma con lo sviluppo e ritrattando il debito. La Germania ha già avuto vantaggi addirittura superiori e da una eventuale uscita nostra dalla moneta unica finirebbe nel caos essa stessa e non noi!
Se avessero vinto questi due (e Vendola di scorta, inutilmente al seguito) non avrebbero occupato il potere per 5 anni ma per minimo 50.
Ci siamo salvati!
(Marco)

giovedì 4 aprile 2013

Stavolta ha ragione Grillo. Il PD era pronto ai giochetti di Napolitano, quindi è inaffidabile (e organizza finte proteste).

Le proteste per strada ai grillini? Organizzate: Il pd ha troppo in ballo.

Stavolta ha ragione Grillo e lo dico senza mezze misure.

Il PD è mafioso e scorretto (A proposito vedasi il pezzo di Travaglio "I saggi di cosa nostra"). 
E' un partito che nemmeno sa se essere liberista o socialdemocratico.
Ha una marea di correnti, spacciate per ricchezza, pronte a detonare qualsiasi maggioranza ma che in realtà coprono solo un coagulo di numerosi e differenti interessi. Molti partoriti dalla DC interna portata dai vari Rutelli e Lusi.
Bersani sa che le cose sono tre:
1) Vota il governo a 5 stelle, INTERAMENTE A 5 STELLE.
2) Inciucia con Berlusconi e Berlusconi perdurerà per altri 20 anni disintegrando il PD.
3) Elezioni con Renzi... il PD con Renzi però finirebbe, definitivamente, per essere la nuova DC e per giunta in mano a un furbetto. Uno più liberista che vicino al popolo. 
Diverrà la nuova balena bianca versione 2.0.

Analisi:
Nel primo caso il 5 stelle toglierà una bella fetta % al PD perchè dimostrerà di FARE cose che si attendevano da decenni. 

Nel secondo il PD perderà una buona fetta % dimostrando di allearsi col nemico storico, sancendo il fallimento di 20 anni di guerre contro di lui ed affondando definitivamente. (Perdendo).
[Ogni volta che il PD infatti ha fatto il patto col diavolo è stato punito e umiliato mostrando "dalemite acuta"].

Nel terzo caso la casta pd si salverà aumentando i consensi (in teoria) ma il partito si snaturerà definitivamente, cosa che non piace a Bersani anche perchè Renzi si sa da dove parte ma non si sa dove arriva ... e Bersani teme di passare alla storia come quello che ha portato il partito (...) .

Ecco perchè lo smacchiatore non cede su Renzi, sa che l'unica speranza è andare con Grillo nel modo più invisibile possibile e cioè con persone esterne al partito.. per poi dividersi i meriti col 5 stelle stesso....
Questo significa però scontentare le lobbies (es del cemento, vedi TAV) interne con le quali ci sono accordi sottobanco, con persone spesso da maneggiare con cura....
Prevedo scenari gravi....sta situazione mi ricorda troppo il 1992/93 e la storia ha cicli incredibilmente ridondanti.
PS: No ai Presidenti della Res Publica favorevoli ad amnistie (tipo la Bonino).
I corrotti, i criminali ed i ladri devono stare dentro.
Marco

lunedì 1 aprile 2013

Il Blog di "ILLUMINAMO IL NOSTRO FUTURO"...ECCOVI IL LINK!

UNA ECCELLENTE NOVITA' NEL PANORAMA VERSILIESE E......NON SOLO!


Non è un caso che quando i partiti nazionali (5 Stelle compreso) non rispondono pienamente alle nostre esigenze si creino forze territoriali valide.
Illuminiamo il Nostro Futuro:
Potervi partecipare attivamente, essere tra i fondatori ed avere come leader Massimo Mallegni (leader di una tavola però, come dice lui, rotonda!) porta a capire perchè servirebbero al più presto leggi per avere il doppio turno di collegio, l'abolizione delle province, le macroregioni e la fusione di molti comuni.
Marco.

10"saggi"targati Berlino/Bruxelles.Messi lì a cambiare il meno possibile. Aveva ragione il M5S a non fidarsi della finzione Bersani.

L'inciucio mascherato (i saggi), in attesa di quello vero.

I signorini troveranno la quadra e poi verranno sostituiti dall'inciucio reale. Faranno un programmino in cui, dando il meno possibile al popolo, proveranno ad attenuare la protesta (e Grillo) con qualche contentino. (Ritocchi all'Imu, esodati e poco altro). Ne approfitteranno anche per qualche affare sporco di tipo partitico. La Germania vuole i soldi ma sa che deve rallentare il rastrellamento. 
Quello che è importante per questi signori è che non ci sia la svolta sociale. L'Italia era, è e dovrà rimanere socialmente e capitalisticamente feudale. 
I 10 saggi sono gente supervisionata dalla BCE
(Marco)